Read this article in EN RU IT ES FR DE PL UA RO

PICCOLI AIUTANTI DI SATANA

Dicembre 08, 2022

Per queste festività natalizie, i propagandisti del Cremlino vedono Satana ovunque, a eccezione dei propri ranghi e delle azioni intraprese dalle proprie forze armate.

Questa settimana abbiamo assistito a una continua disinformazione pro-Cremlino rivolta alla Missione di assistenza militare dell’UE a supporto dell’Ucraina (EUMAM Ucraina), confusione tra i propagandisti del Cremlino riguardo alle intenzioni della Polonia in Ucraina e vivo interesse per il nascondiglio del diavolo in Ucraina.

EUMAM Ucraina nel mirino del Cremlino

Analogamente alla nostra precedente inchiesta, la disinformazione pro-Cremlino e i relativi amplificatori continuano a puntare il dito contro l’EUMAM Ucraina e la visita dell’Alto Rappresentante dell’UE per gli affari esteri Josep Borrell nel sito di addestramento in Polonia.

La disinformazione del Cremlino descrive il lancio dell’EUMAM Ucraina come minaccioso, portatore di escalation e conflittuale nei confronti della Russia. Parte della disinformazione ha usato l’EUMAM Ucraina per accusare l’UE di una militarizzazione non necessaria e di alimentare il conflitto. Naturalmente, secondo la logica distorta dei propagandisti russi, tali azioni sono correlate ai presunti progetti di distruzione della Russia.

Un’altra voce di disinformazione sulla missione EUMAM insinua che tale operazione comporta costi elevati per i contribuenti UE. Tali racconti tentano di dipingere un’élite dell’UE a cui non importa dei comuni cittadini europei, la quale pone invece gli interessi dell’Ucraina al di sopra degli interessi dell’UE.

Confusione sui grandi piani della Polonia

Molte volte abbiamo riportato che la coerenza non è il punto forte della disinformazione del Cremlino.

Questa volta, sembra esserci confusione circa i presunti grandi piani della Polonia. Sembra che a volte i polacchi stiano pianificando di prendere il controllo dell’Ucraina occidentale, come spesso afferma la propaganda del Cremlino. In altri frangenti le loro forze delle operazioni speciali combattono a fianco delle forze ucraine sotto il comando della NATO (vedi anche qui).

A prescindere dai dettagli di ciascuna menzogna, la morale è che la macchina di disinformazione russa tenta di narrare favole per seminare zizzania tra l’Ucraina e i suoi sostenitori. Tali menzogne tentano inoltre di convincere l’opinione comune che la Russia è in guerra con il mondo occidentale, in particolare con la NATO, anziché con la sola Ucraina.

Il Signore delle tenebre cammina a testa alta tra gli uomini, di nuovo

Propagandisti e boiardi del Cremlino continuano a essere affascinati dal diavolo. Per non essere da meno dei precedenti rapporti relativi ad accuse di tipo demoniaco, ora affermano che gli zoccoli pelosi di Lucifero trottano tra la leadership e la Chiesa ortodossa ucraina. Hanno addirittura dichiarato che l’Ucraina è improvvisamente diventata pagana o perfino anti-cristiana, a causa dei rapporti con l’occidente.

L’evocazione di Lucifero da parte dei propagandisti e la sua correlazione con i nemici del Cremlino serve a due scopi. Tenta di elevare il Cremlino e i suoi sostenitori a difensori dei “valori tradizionali”, un tema ricorrente in termini di disinformazione. Allo stesso tempo, deumanizza gli ucraini e giustifica i crimini di guerra commessi nei loro confronti.

Paradossalmente, la macchina di disinformazione del Cremlino suggerisce che distruggere l’infrastruttura energetica dell’Ucraina “può contribuire a salvare la società ucraina [apparentemente dal punto di vista del culto di una setta pagana], poiché senza accesso a internet e TV, le menti delle persone potrebbero accendersi”.

Non si può fare a meno di chiedersi se questi propagandisti aderirebbero alla stessa linea di pensiero per salvare l’anima della società russa.

Altri rilevamenti del nostro radar di disinformazione: